PAGINE SCOPERTE


Ivana Trevisani Bach
Un treno per tutte le stazioni    (Genesi - editore)
Una poesia dal carattere decisamente innovativo: è la festa di un novello umanesimo, nella quale la Poesia si rende musa rappresentatrice e sognante del sapere scientifico, nonché divinità protettrice dei diritti delle creature esistenti nel mondo, in primo luogo gli animali e le piante, ma anche gli oggetti e le cose grandi o piccole che siano, le acque di sorgente, le nevi dei ghiacciai, le profondità abissali dello spazio. C’è un grido di allarme contro la violenza, contro l’orrore che, nella sua inimmaginabile piccolezza e stupidità, se messa a confronto con l’ampiezza del cosmo, l’uomo è capace di sviluppare a danno delle altre creature 
e dell’ambiente. (Sandro Gros-Pietro)

Angela Ruffino
    Mai per caso  (Araba Fenice - editore)
Non per caso, ma precise coincidenze, casualità che non sono casuali perchè ogni cosa, ogni persona, si affaccia o chiude le persiane sulla nostra vita, quando necessita imparare una lezione che essa ci aveva riservato..e sarebbe bene lasciare che tutto ciò accada senza opporre resistenza. Tutto si deve compiere con accettazione e consapevolezza, lasciando andare. Invece le persone che escono, che scompaiono dalla nostra storia, non significa che siano cattive, significa che il loro tempo accanto a noi è terminato, ma sicuramente hanno lasciato un insegnamento, un messaggio da ricordare.
Francesco Vichi
       Il Bosco delle Ninfe  (Libellula - editore)
IlUna giungla nella quale sbocciano come fiori le creazioni della mente, come ninfe danzanti. “Là dove verdeggia erma pendice” disse il Chiabrera: e appunto la collina tra Savona e Albissola da lui così chiamata, da dove si scorgono due 
golfi, che ancora verdeggia nonostante incendi e cemento dà nome a questa raccolta spesso autoironica di considerazioni, annotazioni, esercizi letterari, spunti poetici, aforismi.Sono ninfe del genere più vario, surreale, filosofico, scanzonato poetico, ironico, divertente, documentaristico, fantastico, messe insieme in circa quarant’anni; in conclusione un libro che scaturisce dalla realtà delle cose, le assorbe, le interpreta in una creazione artistica unitaria.

Cinzia Bassani
Declinazione Natura (De Ferrari - editore, Genova)
Cinzia Bassani, fotografa, documentarista, viaggiatrice curiosa, racconta con immagini pittoriche il trascorrere delle stagioni così come il concerto  musicale sul pentagramma di Antonio Vivaldi è il giusto contrappunto per creare polifonia melodica, accordo e danza di note. Il laboratorio interiore cerca equilibrio ed armonia declinando la natura in forme e tuffi cromatici permettendo ai cassetti dell’inconscio di aprirsi a sentimento, mistero e poetica del divenire.

Ilaria Delfino
        Bambola sognavo
Si tratta della storia a ritroso della vita del padre con momenti, episodi, 
ricordi ... suoi e dell'autrice. Un'occasione per narrare anche una parte della propria 
vita  per cercare e ritrovare le sue radici.



Biagio Giordano

 La speranza nel cinema 

Raccolta di recensioni filmiche, scelte in base all'interesse teorico e critico suscitato dal film. Recensioni scritte in una modalità che riflette anche il rapporto del film con la realtà sociale del tempo.

Mario Traversi 
L'ultimo sole (Cordero Edizioni Genova)
" La Varazze degli anni '60, con "incursioni su Albisola e Savona", è la cornice di semplici, simpatiche esperienze dell'autore, in quell'atmosfera indimenticabile di ottimismo e di un benessere raggiunto sulle spinte del "Boom Economico" che portò all'incontro di mentalità diverse, inizio di conoscenze e fraternizzazioni, culla di una nuova Europa che si voleva alimentare con la forza delle nuove generazioni. Con l'Ultimo Sole", Traversi completa la trilogia iniziata con "Una generazione irripetibile" e "Un paese si racconta", 

                                               Francesco De Nicola                                              Dante tra noi I 700 anni della Commedia e il poeta esule in Liguria              (De Ferrari editore - GE)

Un'originale conversazione sulla fortuna (e sfortuna) della Divina Commedia attraverso sette secoli fino ai giorni nostri e un'inedita ipotesi sull'avventuroso viaggio di Dante per raggiungere la Liguria

                                                            Rita Muscardin                                           Se rumoreggia una conchiglia di mare (De Ferrari editore - GE)

Raccolta di poesie, continuazione del primo libro di liriche “La memoria del mare”:  un dialogo ininterrotto con le persone care passate oltre la soglia dell’invisibile e con i luoghi del cuore, quel mare e quella terra che hanno dato i natali ai genitori, esuli dell’Istria e del Quarnero. Rita nata a Genova, ama i paesaggi della Liguria, i suoi profumi intensi, ma le radici affondano tenacemente in quella patria lontana alla quale sente di appartenere profondamente e indissolubilmente.

Beppe Cigna, Chiara Racca Revelli, Sabina Giacone Del Buono                Nel Nome di Maria - Voci e immagini alla Madonna (Caritas Cavallermaggiore)

"Titolo semplice, ma con tutta la grandezza di Maria, la mamma celeste. Le icone raffigurate profumano di antico dove ogni colore, ogni movimento della tunica e del mantello, ogni posizione delle mani e delle dita ci danno messaggi e ci fanno riflettere. Grazie al contenuto possiamo riavvicinarci a Maria e alle tante figure di Santi che con le loro testimonianze continuano ad alimentare in noi la speranza. Ci accompagnino in questi tempi incerti, perché la tranquillità e la serenità ritornino nel vivere quotidiano".

Grazia Genta

La “professora” si racconta

L’autrice ricorda il suo mondo da quando ha iniziato a frequentare le scuole attraverso i ricordi della sua infanzia, la visita ai parenti al Santuario, l’esperienza indimenticabile della sua frequentazione scolastica come insegnante, la sua passione per la ceramica, fino ai nostri giorni così tristi legati alla pandemia.